Riccione: gli igloo sul mare e la ricerca sistematica dell’innovazione nel turismo.

Gli igloo sul mare, che destagionalizzano“. Ennesima novità intelligente nel palinsesto turistico della Riviera Romagnola, questa volta per le esperienze invernali, del Natale 2017.

Parliamo di un vero pallino e cavallo di battaglia di Experyentya: la creatività (strategica) applicata alla valorizzazione dei territori, in chiave turistica. E, come abbiamo fatto spesso in passato, un plauso convinto va agli amici della Riviera Romagnola, sempre avanti nell’intercettare tendenze e buone idee.

Sì, perché non necessariamente un’idea deve essere originale in assoluto; può trattarsi anche di un’ottima idea avuta da altri, che noi, poi, con sagacia, applichiamo nel nostro contesto e – magari – applichiamo a modo nostro.

Sì, quella della Riviera (nella fattispecie, qui, di Riccione) è ricerca sistematica dell’innovazione, per mantenere l’offerta fresca, up-to-date, per difendere/consolidare la reputazione di destinazioni che nell’immaginario collettivo sono colore-dinamismo-propositività-vivacità.

E, in tutto questo, la destagionalizzazione è un obiettivo necessario e importantissimo, per tanti motivi:

@l’intero sistema “gira” anche nei mesi invernali e questo significa maggiori opportunità di creazione di valore (= benessere) non solo per chi “detiene il capitale”, ma anche – e forse, soprattutto – per chi da quest’operazione può beneficiare in termini di maggiori occasioni di impiego o opportunità di impiego integrative

@in questo modo, tutto il sistema “gira” ed è importante, perché il turismo è un fenomeno sistemico ed è fondamentale che le principali forze del sistema (policy maker e operatori economici) agiscano in modo sinergico – ognuno nell’ambito del proprio ruolo, spettro d’azione e possibilità di intervento – per mantenere il sistema forte e ben oleato

@in questo modo, al di là del beneficio economico, si ha un beneficio di immagine, perché le destinazioni interessate guadagnano punti nell’immaginario dei pubblici di riferimento, e non solo (quindi con effetti più ampi in termini di reputazione)

Quindi davvero bella l’idea di Riccione di creare queste “bolle esperienziali”, per combattere il freddo e conferire alla propria offerta un tocco riviera-romagnolacaldo, unico, pieno di carattere, anche quando il palcoscenico assume colori diversi da quelli delle spiagge assolate e modaiole.

Perché “il Turismo è una cosa seria”, che richiede progettualità, non semplici spot e qualche fiera di settore all’estero, per delegazioni, amici e parenti… Tant’é.

Fulvio x Experyentya